Logo Genertel
Logo Genertel Life

Come portare in detrazione l'assicurazione vita?

I vantaggi fiscali esclusivi che puoi ottenere con le polizze vita nel 2023
Team Genertel
#Suggerimenti

30/11/2023

-

Tempo di lettura: 3 minuti

Hai mai considerato di sottoscrivere una polizza vita per te o un familiare?

Sorprendentemente, questa decisione può offrire vantaggi fiscali notevoli, come una detrazione IRPEF del 19%.

In questo articolo, esploreremo in dettaglio quali polizze sono detraibili, le normative del 2023 e come ottenere questi benefici fiscali grazie alla tua assicurazione sulla vita

Quali polizze vita sono detraibili?

Non tutte le polizze vita sono uguali quando si tratta di detrazioni fiscali.

Le assicurazioni vita che permettono di avere delle detrazioni sono quelle per rischio morte o invalidità permanente e quelle per rischio di non autosufficienza.

Per queste specifiche polizze, quindi, è possibile detrarre il 19% del premio pagato fino a un limite massimo di 530 Euro o 1291,14 Euro a seconda del contratto di assicurazione sottoscritto.

Approfondiamo il tema e scopriamo cosa disciplina la normativa, quali vantaggi offre e quali criteri devono essere soddisfatti.

Detrazione polizza vita per il 2023: le norme

Le norme del 2023 stabiliscono chiaramente le tipologie di polizze vita che sono idonee per la detrazione. 

In particolare, la detrazione per le polizze vita 2023 è prevista per due tipologie di contratto:

  • assicurazioni vita o contro gli infortuni stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000;
  • assicurazioni rischio morte che tutelano persona con disabilità stipulate a partire dal 2016.  

 

Ma solo la polizza vita è detraibile? La risposta è no! Continua a leggere per scoprire quale altra assicurazione può darti dei vantaggi fiscali.

Detrazioni, polizze vita e assicurazioni casa

La normativa, oltre a consentire la detrazione per varie categorie di polizze vita, offre delle agevolazioni anche per le assicurazioni casa.

In particolare, è possibile richiedere la detrazione fiscale relativa al premio pagato per una particolare garanzia della polizza casa: quella che copre i rischi legati ad eventi calamitosi, come ad esempio terremoti, inondazioni ed eventi atmosferici di vario tipo. 

Questo tipo di copertura deve riguardare un bene immobile ad uso abitativo, che può essere sia la prima che la seconda casa, e permette di avere una detrazione del 19% del premio assicurativo pagato. 

Come si fa a detrarre l'assicurazione sulla vita

La detrazione dell’assicurazione vita si può ottenere tramite la dichiarazione dei redditi con la compilazione del modello 730.

Attenzione, per avere le detrazioni fiscali per il pagamento dei premi relativi alle assicurazioni sulla vita e sugli infortuni, è necessario avere la copia del contratto di assicurazione stipulato e le ricevute dei pagamenti del premio dell’anno precedente alla dichiarazione.

Scopriamo quindi alcune informazioni preziose senza le quali è impossibile portare in detrazione le tue polizze assicurative.

Come compilare il 730 per la detrazione dell'assicurazione sulla vita

Per avere la detrazione fiscale della polizza vita dal modello 730, occorre compilare le righe da E8 a E12 e inserire la cifra di premio versata per la polizza.

Per quanto riguarda la polizza vita e infortuni, viene utilizzato il codice 36 mentre per la polizza rischio morte e invalidità permanente viene utilizzato il codice 37.

A prescindere da ciò, però, è fondamentale comprendere quali sono i limiti di deducibilità per le polizze vita.

Scopriamoli insieme nel prossimo paragrafo.

I limiti di deducibilità per le polizze vita

Capire i limiti di deducibilità è cruciale. Vediamo, quindi, quanto è possibile detrarre per le diverse tipologie di polizze vita e le condizioni necessarie per beneficiare di queste detrazioni.

Per quanto riguarda i limiti di deducibilità delle polizze vita, è possibile detrarre un importo pari a 530,00 euro annui per le assicurazioni vita e infortuni. Tale importo può arrivare a 750 euro per i premi relativi al rischio morte che tutelano le persone con disabilità grave. Mentre il limite per il rischio di non autosufficienza, può arrivare ad un massimo di 1.291,14 euro.

Per poter usufruire di queste detrazioni fiscali, l’assicurato e il contraente devono essere la stessa persona, mentre il beneficiario può essere chiunque. Inoltre, è possibile anche detrarre le spese se il beneficiario della polizza è un familiare a carico.

Chi può richiedere la detrazione


Non tutti sono idonei a richiedere la detrazione fiscale. Chi può farlo, quindi, e quali sono i requisiti che devono essere soddisfatti?

La detrazione fiscale del premio dell’assicurazione vita può essere richiesta se:

  • il dichiarante è sia il contraente che l'assicurato;
  • il dichiarante è il contraente, ma l'assicurato è un familiare a carico;
  • il familiare a carico del contraente è sia il contraente che l'assicurato.

 

Questo, tuttavia, non è l’unico requisito da dover rispettare. Continua a leggere per saperne di più.

Limiti di reddito sulla deducibilità della polizza vita


Un altro requisito per accedere a questi vantaggi è il limite di reddito.

A questo proposito, la detraibilità dell’assicurazione vita spetta per intero a chi ha un reddito complessivo fino a 120.000 euro. Se si supera questo limite, la detrazione decresce fino ad azzerarsi quando si raggiunge un reddito complessivo di 240.000 euro.

Pertanto, se si rispetta questi requisiti, è possibile ottenere numerosi vantaggi. Vediamo quali nel prossimo paragrafo.

Oltre la detrazione: tutti i vantaggi della polizza vita


La polizza vita offre più di una semplice detrazione fiscale. Al contrario, concede tutta una serie di benefici.

Tra questi c’è il fatto che le prestazioni dovute dalla compagnia assicurativa sono impignorabili e insequestrabili.

Inoltre, tali prestazioni, liquidate in caso di decesso, invalidità totale e permanente, malattie gravi o perdita dell’autosufficienza dell’assicurato, sono esenti da imposte di successione o altre imposte. 

In conclusione, quindi, sottoscrivere una polizza vita o casa può essere conveniente.  Cosa aspetti?

FAQS


La polizza vita è detraibile?
Le assicurazioni vita detraibili sono quelle per rischio morte o invalidità permanente e quelle per rischio di non autosufficienza. 

Quanto si può detrarre con la polizza vita?
La detrazione IRPEF prevista per l’assicurazione vita è del 19% e ne può usufruire chi sottoscrive una polizza per sé o per una familiare a carico. 

Potrebbero interessarti anche:

#Suggerimenti
19/07/2022
Team Genertel
Come smettere di rimandare e realizzare le proprie ambizioni
Portiamo a compimento quel progetto che abbiamo sempre rimandato
#Salute e Benessere
07/07/2022
Team Genertel 
Consigli su come mantenere un cuore sano e giovane
Ecco come salvaguardarlo riducendo la comparsa di malattie cardiovascolari
#Salute e Benessere
19/04/2022
Team Genertel
L'importanza della frutta e verdura nella nostra alimentazione
I benefici della frutta e verdura e perché bisogna mangiare quella di stagione
#Salute e Benessere
07/04/2022
Team Genertel
La salute della tua famiglia è a rischio?
L'assicurazione sanitaria può dare supporto medico e protezione finanziaria
#Salute e Benessere
01/01/2022
Team Genertel
Sport insoliti per divertirsi e rimanere attivi
Ecco alcune attività divertenti per spezzare la routine e mantenersi in forma
#Salute e Benessere
10/12/2021
Team Genertel
Allergie, cosa cambia con l'arrivo della bella stagione
Cosa sono, quali le cause, come prevenire come curarle
#Salute e Benessere
12/10/2021
Team Genertel
Importanti controlli sanitari per uomini di tutte le età
Agire in maniera proattiva riguardo alla propria salute