Passaggio proprietà moto: come farlo in modo corretto?

Non puoi non farlo se compri una moto usata!
Team Genertel
#Suggerimenti

21/12/2023

-

Tempo di lettura: 3 minuti

Acquistare una moto usata, soprattutto se sei un appassionato, è emozionante ma affrontare il passaggio di proprietà moto è una tappa essenziale, tanto quanto acquistare un’assicurazione moto.

In questo articolo, esploreremo in dettaglio cos'è e come funziona il passaggio di proprietà moto, fornendo informazioni chiare e utili per semplificare l'intero processo.

Step e documenti per il passaggio proprietà moto

Come abbiamo detto fare il passaggio di proprietà dopo aver acquistato una moto è essenziale. Vediamo subito quindi come farlo.

In particolare, ci sono due modalità: rivolgersi a un’agenzia di pratiche auto o a un’agenzia ACI oppure recarsi direttamente presso gli uffici del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) o della Motorizzazione Civile.

In entrambi i casi, chi acquista la moto deve presentare la richiesta di passaggio di proprietà, fornendo alcuni documenti fondamentali, come:

  • l’atto di vendita;
  • la fotocopia del libretto di circolazione e del certificato di proprietà del mezzo;
  • la fotocopia del documento di identità e del codice fiscale di acquirente e venditore.

Passaggio proprietà moto: serve il notaio?

Smarchiamo subito un dubbio di molti: è realmente indispensabile il notaio per il passaggio di proprietà di una moto?

Come evidenziato nel precedente paragrafo, il passaggio di proprietà moto richiede la presentazione di un atto di vendita ufficiale, il quale può essere autenticato presso un notaio (sebbene questa procedura non sia obbligatoria), un ufficio comunale o uno Sportello Telematico dell'Automobilista.

È fondamentale sottolineare che entro 60 giorni dall'autenticazione è necessario procedere alla registrazione del passaggio. In tal modo, l'ufficio scelto per la transizione conserverà il vecchio certificato di proprietà, emettendone uno nuovo a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa il passaggio di proprietà della moto

Ma veniamo al sodo e vediamo ora quanto costa il passaggio di proprietà di una moto.

Se si possiede il certificato di proprietà del mezzo, in versione cartacea o digitale, la spesa per il trapasso prevede 27 euro per gli emolumenti ACI, 16 euro per l’aggiornamento della carta di circolazione, 10,20 euro per i diritti DT e 32 euro per l’imposta di bollo.

Se, invece, non si possiede il certificato di proprietà, ma si presenta il modulo NP3C, bisogna sostenere un’imposta di bollo del costo di 48 euro. A questo, va aggiunto il pagamento dell’imposta provinciale di trascrizione, il cui importo viene calcolato in base alle tariffe della zona di residenza e al tipo di motoveicolo.

Naturalmente, se si fa tutto da soli è possibile ridurre i costi. Mediamente, infatti, il costo per il passaggio di proprietà di una moto è di circa 100 euro. Se ci si rivolge a un’agenzia di pratiche auto il costo è più elevato, con una spesa che si aggira intorno ai 150-200 euro.

Tuttavia, c’è da ricordare, che in quest’ultimo caso la procedura è più semplice e veloce proprio grazie al supporto dell’agenzia.

Attenzione però, le spese non sono finite qui!

Dopo aver fatto il passaggio di proprietà, infatti, devi pensare ad assicurare il tuo nuovo mezzo.

In questo caso Genertel può aiutarti offrendoti la possibilità di acquistare polizze personalizzabili grazie ad un ampio set di garanzie dell’assicurazione moto pensate per te e il tuo veicolo

Cosa aspetti? Corri a fare un preventivo in totale autonomia e preparati a vivere la tua passione senza rischi.

Motocicli di diverse cilindrate: il passaggio di proprietà

Una cosa che non tutti sanno è che la procedura per il passaggio di proprietà può cambiare in base alla cilindrata del motociclo che si possiede.

Vediamo nel dettaglio, per esempio, cosa occorre fare nel caso di un cinquantino. 

Passaggio di proprietà per scooter 50

Il ciclomotore non è un bene registrato al Pubblico Registro Automobilistico, come i motocicli e gli autoveicoli. Pertanto, non occorre fare l’aggiornamento del certificato di proprietà e di conseguenza è diversa la procedura per il passaggio di proprietà.

Questo può essere fatto presso la Motorizzazione Civile, un’agenzia di pratiche auto o da un centro servizi abilitato. Le ultime due soluzioni sono più veloci, ma hanno costi più elevati per il passaggio di proprietà della moto.

La procedura prevede che chi vende, debba confermare la sospensione del ciclomotore dalla circolazione e richiedere l’apposito certificato. Così, la targa del cinquantino rimane al legittimo proprietario, che può utilizzarla su un altro ciclomotore immatricolato a suo nome.

La persona che acquista il ciclomotore, infatti, al contrario, deve richiedere una nuova targa oppure utilizzarne una di proprietà, che però non sia già usata su un altro mezzo. 

Motociclo 125: come fare il passaggio di proprietà

Dopo aver visto come fare il passaggio di proprietà per cinquantino, scopriamo il caso di un motociclo 125.
Per un motociclo 125 bisogna fare il passaggio di proprietà con un atto di vendita ufficiale e richiedere alla Motorizzazione Civile un nuovo Certificato di Proprietà e l’aggiornamento della Carta di Circolazione.

Il costo per il passaggio proprietà di una moto 125 non cambia rispetto a quello di una con cilindrata 500 o 1.000, che è sempre di 200 euro se ci si rivolge a un’agenzia ACI o a un’agenzia di pratiche auto.
Mentre la spesa è di 100 euro se si va al PRA o alla Motorizzazione. 

Motoveicolo e passaggio di proprietà: la procedura in step

Quali sono però gli step da compiere per fare il passaggio di proprietà di un motoveicolo? Scopriamoli subito!

Una volta che si hanno tutti i documenti necessari, entro 60 giorni dalla firma dell’atto di vendita bisogna rivolgersi a uno Sportello Telematico dell’Automobilista, agli uffici provinciali del Pubblico Registro Automobilistico oppure alla Motorizzazione Civile.

Quindi, acquirente e venditore devono recarsi insieme presso l’ufficio scelto, per autenticare le firme e procedere con l’aggiornamento dei documenti della moto.

Attenzione: un controllo importante da fare prima di recarsi all’ufficio scelto, è quello di verificare che non ci siano eventuali ipoteche e fermi amministrativi, in modo da evitare brutte sorprese prima del passaggio di proprietà del mezzo.

 

In conclusione, sia che si tratti di scooter 50 o motocicli 125 o di moto, una comprensione approfondita di questo processo è fondamentale. 
Il primo step per iniziare la tua avventura con il tuo nuovo veicolo, infatti, è proprio il passaggio di proprietà.

Quindi, se hai appena comprato una moto usata e se sei arrivato fino a qui con la lettura, sai già cosa devi fare come prima cosa. Mi raccomando però, dopo aver fatto il passaggio di proprietà e prima di metterti in strada con il tuo veicolo, non dimenticarti di acquistare una polizza moto!


FAQ

Quali documenti servono per il passaggio di proprietà della moto? 
Servono l’atto di vendita, la fotocopia del libretto di circolazione, del certificato di proprietà, del documento di identità e del codice fiscale di acquirente e venditore.

Cosa bisogna fare per il passaggio di proprietà della moto?
Per il passaggio di proprietà moto bisogna rivolgersi a un’agenzia di pratiche auto o a un’agenzia ACI oppure agli uffici del PRA o alla Motorizzazione Civile.

Potrebbero interessarti anche:

#Prodotti e Servizi
28/09/2023
Team Genertel 
Kasko totale: cosa include e differenze con la Kasko collisione
Come proteggere te stesso e la tua auto sulla strada
#Prodotti e Servizi
07/09/2023
Team Genertel 
Scatola nera dell'auto: perché può esserti utile?
Cosa registra, i vantaggi e i costi che devi conoscere
#Prodotti e Servizi
13/07/2023
Team Genertel
Aumento assicurazione dopo incidente: di quanto cresce?
Evita una brutta sorpresa e scopri quanto aumenta la tua assicurazione in questi casi
#Tecnologia e Innovazione
15/02/2023
Team Genertel
Cosa scegliere: automobili elettriche o ibride?
Tutto quello che c'è da sapere prima di acquistare la prossima automobile
#Prodotti e Servizi
06/06/2022
Team Genertel
Con la bella stagione è tempo di tirare fuori la moto dal garage
Consigli per vivere la vostra passione in sicurezza dopo lo stop invernale
#Prodotti e Servizi
13/04/2022
Team Genertel
Da oggi l'assicurazione casa è anche a rate
La polizza abitazione su misura per chi non vuole pagare "tutto e subito"
#Prodotti e Servizi
04/04/2022
Team Genertel
Come posso riattivare l'assicurazione moto Genertel
Tutto quello che c'è da sapere per riattivare la tua polizza sospesa
#Suggerimenti
25/02/2022
Team Genertel
Come cambia l’assicurazione quando si diventa genitori?
Una polizza per dare serenità anche a chi ti è più caro al mondo
#Novità
14/02/2022
Team Genertel
Nuova Rc Auto Familiare: più vantaggi anche in caso di rinnovo
Scopri cos’è, chi ne può usufruire e quali condizioni bisogna rispettare
#Prodotti e Servizi
19/01/2022
Team Genertel
Con Genertel puoi scegliere l’assicurazione moto sospendibile
Puoi sospendere e riattivare la tua polizza solo quando ti serve
#Prodotti e Servizi
13/12/2021
Team Genertel
Quality Home & Care protegge te e i tuoi familiari
L'assicurazione casa di Genertel si rinnova con nuove coperture
#Tecnologia e Innovazione
09/12/2021
Team Genertel
Rischi e opportunità della nuova mobilità elettrica
Cosa dice la legge e come muoversi in sicurezza
#Prodotti e Servizi
12/02/2021
Team Genertel
Tre nuove coperture contro ogni tipo di imprevisto
Genertel tutela i tuoi amici a 4 zampe e ti protegge da altri spiacevoli inconvenienti